16 commenti su “Pensieri sparsi prima di dormire

  1. solitudine, (la mia cara amica) malinconia, l’amicizia vera e quella falsa (io ci avrei anche aggiunto l’egocentrismo dell’uomo, ma io su questo punto sono fissato)… temi eterni perchè eternamente sperimentati e interrogati da molti…
    anche proust sosteneva che non esisteva l’amicizia (se non quella interessata), ma è, questa, una truce bugia per coloro che perdono di vista la realtà e si chiudono in se-sessi… il punto è che l’amore vero non si aspetta nulla in cambio. punto e basta. nessuno può impedirci di amare (anche chi non ci ama): così l’amore vince sempre… l’amore (come la bellezza) è nel cuore di chi lo(/a) prova. non fuori, nel mondo grigio dove sussiste la mediocrità e ci sono “gli altri” (i quali… andassero pure a cagare senza di me).
    così possiamo fottere la tristezza, che in fondo è un sentimento nobile, di chi può permetterselo.

  2. quante domande! ma non chiedi risposte, quelle che hai ti bastano e io non potrei aggiungere niente, potrei solo sedere vicino a te e provare a parlare di cose banali, di quelle più intime ho profondo pudore e riesco meglio a scrivere, e di te leggo nelle tue parole.
    non so più cosa sia amicizia, ci sono differenze che non intaccano il cuore, abbracci che sanno di vento, incontri di attimi.
    quando ti leggo mi rimane sempre un pensiero che continua
    mari

    • un pensiero che continua è qualcosa che ha trovato un sentiero…amicizia è anche questo,
      l’amicizia virtuale ha una sua veste, un suo scambio fatto appunto di parole e abbracci fatti di vento, non si può chiedere altro…l’amicizia, chiamiamola reale, è qualcosa che dovrebbe avere più concretezza ma spesso non l’ha e nel momento che la cerchi trovi solo vento senza abbracci.

  3. pensieri sparsi, raccolti assieme in un post, disseminano idee…
    colpi di vento
    (a mia volta ho postato chet baker. più d’una volta. in uno dei miei blog cancellati, forse…? mah )
    baci

  4. La notte da bambino mi faceva paura, forse perché – bambino fragile ed insicuro- mi sentivo solo. Adesso che ho capito quanto la solitudine conviva con l’esistenza stessa dell’uomo non ho più paura. Attendo con ansia l’attimo mistico delle tenebre come una nuova eucarestia della mia anima

    • mi sono sempre chiesta perchè il buio spaventi i bambini e anche i grandi talvolta, non è solo la inibizione del senso della vista, è qualcosa che ha a che fare con i proprio spazi bui interiori, quelli dove non si vorrebbe mai guardare ma si sa che esistono e risuonano,
      Quando, da adulti, arriva il momento che desideraimo inoltrarci in questa tenebra è perchè vogliamo guardare in faccia quel mondo brulicante e vero, lì dove il nostro vero essere è giuaciuto per tanti anni, lo cerchiamo, lo desideriamo, vogliamo diventare autentici alla faccia del mondo,,,non è da tutti però

  5. uno dei pezzi che metto nella classifica dei primi 10
    gli amici sono quelli che ti stanno vicini anche quando viene l’ombra ..non quelli del sole pieno

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...