6 commenti su “Senza mani

  1. le mani, spesso così trascurate, concentrando i sensi in altro, ritrovano in questi versi l'epicentro del grande movimento che il nostro eros…eros come concetto elevato della nostra vita sentita…sono versi molto penetranticarnaliintensiche creano varchi nella visione della storia…le parole come al solito, che è nel tuo stile creativo, sono piene, importanti, raffigurativedell'emozione…mi piace come scrivi, e sempre ne ho menzionato l'eleganza e la penetrazione…sei una poetessa completa….mia cara..scusa la mia incostanza…ma se ci sono…sono per forza abche qui da te ad bere il tuo nettare poetico…un abbraccioLorenzo..(bellissima l'immagine principale del template…la conosco di già..anche nella sua interezza.ha una forza incredibile…)

  2. Io sono solo un povero fanciullo cattivo, dal destino incerto, e che nulla può fare per cancellare i propri errori passati; essi sono piaghe sue, e solo sue, nessun altro potendo distruggerle o eliminarle. E tuttavia, come una sentinella posta a sorvegliare un deserto di nomi, sono anche una stella nera, un astro cupo e muto che illumina – con i suoi riflessi purpurei – il sentiero della sua stessa iniquità. E null'altro mi costringe a percorrere il medesimo, se non l'irrequieta inquietudine che mi porto dentro. Del resto, "aegri somnia sunt audacium somnia". Sempre.

  3. L'amore tocca la carne con mani fatte d'anima e tocca l'anima con dita fatte di voce.Non è povero il tuo amore, perchè tra quelle mani intangibili eppure così concrete al contempo hai vissuto il tormento e l'estasi del desiderio.

  4. bella l'immagini delle mani come farfalle Annalisa….grazie per la tua costante e graditissima presenzaFlavio…troppe particolari anatomici…mmmmh può essere, ma era per dare la carnalità ai versiti abbraccio e ti ringrazio anche per il tuo credere nel mio presunto talento

  5. Non avrei enumerato troppi particolari anatomici, ma è davvero una lirica vibrante, con le mani e le braccia. Bravissima

  6. le mani come farfalle a sfiorare il polline dell'amore,se avessi perso le mani, si sarebbero trasformate in farfalle, e danzerebbero nel vento del tuo amore, che è cos' grande e forte che non si piò toccare.Vibrante e piena questo tuo splendore di poesiati abbraccio, caraAl

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...