7 commenti su “Radici naufraghe

  1. La vita che si aggrappa alla sua fonte, radice spezzata ma ancora presente
    vuota forma che ricorda l’intenzione…..
    Il Drago oltre la soglia

  2. Quello che descrivi è un sentiero che non mi si addice. E come farei ad intraprenderlo, se anche volessi? Quello che realizziamo nelle nostre vite terrene non dipende da noi, ed è or della fine soltanto un vano turbinare: il libero arbitrio è una menzogna.
    Ti abbraccio
    Marco

  3. Carissima Margot, in questo periodo sono tormentato da virus e febbricole, al punto che raramente sono del tutto lucido. Se potessi farlo, sprofonderei nel mondo onirico e non riemergerei mai più dall’orlo della veglia… Tu come stai? 
    Mille baci e un immenso abbraccio
    Marco

  4. La poesia celebra il rito di una palingenesi in ogni verso, in ogni accento, in ogni sentimento che narra.
    Un bacio e tante rose bianche per te.
     

  5. A volte, persino lo sguardo senza limite di una poesia viene offuscato da lacrime pregne di pensieri.
    Sento molta malinconia in ogni singola parola, ma percepisco anche la forza della rinascita; una rinascita che ti fa brillare in quelle tenebre che un attimo prima ti soffocavano.

    Un saluto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...