10 commenti su “Anche quest’anno è l’8 giugno: Bon Compleanno Mamma

  1. Carissima Margot, leggo con grande partecipazione questa rivisitazione di memoria con tanti flussi di maree, che tornano a lambire la spiaggia dei sentimenti..Oggi ricordi la tua mamma, e il suo compleanno.e in questo tuo spazio ..rivedi il tuo rifiorire ,il tuo progetto di di vita. Mentre la mamma pensava a quello matrimoniale.. Ed era un rapportarsi leale, perchè lei non ti imponeva niente..e tu cercavi le tuoi
    percorsi da fare..E così si andavanno sommando le esperienze
    che sono importanti per ciascuno di noi…Ci permetteranno al di lè del risultato a maturare e crescere.
    Bello il tuo raccontare!
    Ti lascio un abbraccio affettuoso. Dora

  2. Non so cosa dici amica mia, mai provate le emozioni di cui parli,mai nessuno mi ha preparato un panino. Mai cercato “un punto di incontro” e men che meno “grande abbraccio”. Mai conosciuta una, almeno una madre. Ma la cosa più triste è non sertirne il minimo bisogno, non avvertire alcuna necessità. Certo è un fatto biologico: da una qualche madre sarò stato generato, su questo come si dice, non ci piove. Ma credimi, non me ne frega assolutamente alcunchè di conoscerla, sapere chi fosse, conoscere il perchè.

  3. Ricordo ancora, come fosse ieri, quando la tua mamma è venuta a mancare. Quando la Margot bambina che io amo profondamente si rese conto di essere davvero sola ad affrontare la vita.
    E da allora non posso fare a meno di volerle bene.
    Da cuore a cuore.
    Giò

  4. auguri alla mamma!

    margot secondo te quanto è egoista, superbo, autocelebrativo e propotente il dolore?

    (origano su pane e pomodoro è un gioiellO!)

  5. Ecco Margot, quella vera! Quella che quando ci si mette sa commuovermi. Quella che preferisco come scrittrice. Margot, sa leggere perfettamente nell’animo umano e sa descrivere con eccellenza i sentimenti che incontra. La famiglia , a cominciare dalla mamma rappresenta , nella sua diversità di esperienze ed ambizioni che nel progetto di vita s’incontrano e scontrano, l’elemento fondante della nostra esistenza, dei nostri sogni e delle nostre realizzazioni.
    Il venir meno di una figura importante ci scuote a tal punto da farci sentire talvolta vuoti o addirittura inutili. Però, mia cara Margot, non credo che i il flash back dei loro ricordi sia l’unico momento adatto per tenerli ancora in vita nei nostri cuori e nella nostra mente. No, questo no…. ” eidetiche e icastiche immagini …” perchè la loro presenza è costante come lo sono coloro che quotidianamente ci stanno accanto. Diceva Cicerone che i nostri morti continuano a vivere finchè vivono nella nostra mente. Ed io di questo, da un punto di vista ciceroniano, ne sono convinto. Rinnovo i miei complimenti aper la tua bella ” penna”, e sai che aspetto di leggerti così, con questo meraviglioso stile maturo, come sempre, ma ” genuino”. Ciao Claudio

  6. Chissà come eri sexy con la minigonna, negli anni ’70 le mini erano veramente mini! Quando siamo giovani i ruoli (madre, padre, figli, nonni) sembrano immutevoli; sembra che debba essere così per sempre finchè un giorno stupiti e quasi increduli ci ritoviamo a rivestire un ruolo che non era il nostro e sgomenti ci voltiamo indietro aggrappandoci ai ricordi.
    P.S. per me la donna è pura poesia, non so perchè ma l’ho sempre vissuta così…
    P.P.S. “Margot croce e delizia” era al tempo stesso una ammissione ed un gioco di parole mon amie Margot Croce…
    Bonne nuit

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...